Articles / Comunicati

Soft power, l’arma segreta dell’Occidente che ha vinto la Guerra fredda – La Stampa

Oggi e domani a Venezia la prima conferenza sul potere nascosto

Coniata da Joseph Nye ormai trent’anni fa (1990), la nozione di «soft power»
aveva una precisa valenza politico-strategica.
Era l’attrazione che esercitavano le società occidentali, specie quella americana, frutto di un cocktail di cultura, valori, diplomazia, ma anche
di mode, costume, stili di vita. Era l’arma segreta con cui l’Occidente vinse la Guerra fredda. Nella blindata Albania la Rai aveva altissimi indici di ascolto, a rischio e pericolo degli utenti clandestini…

Leggi l’articolo completo

Comments are closed.

0 %